NEWS

20 anni di successi celebrati su Abruzzo Magazine

Nel contesto nazionale, sta prendendo sempre più piede il concetto dell’economia circolare, in cui prevenzione, riuso e riciclo sono le principali parole chiave che possono portare alle imprese un valore aggiunto, minimizzando gli sprechi e andando a trasformare i rifiuti in nuovi prodotti da reimmettere nei circuiti economici. Ambiente 2000, che il prossimo dicembre compirà 20 anni di attività, vanta una lunga esperienza nel settore dello stoccaggio, del recupero e dello smaltimento dei rifiuti urbani e speciali.

Abruzzo Magazine, noto bimestrale relativo al mondo dell’economia e dell’imprenditoria locale, celebra Ambiente 2000 e i suoi vent’anni di servizio alle imprese, agli enti pubblici e al territorio con un articolo dedicato nel nuovo numero uscito il 3 dicembre (numero 5 del 2020).

Ambiente 2000 su Abruzzo Magazine

Ambiente 2000, progetti che guardano al futuro

Nell’articolo Ambiente 2000 racconta il ventennio di attività citando i principali riconoscimenti aziendali ottenuti come gli standard internazionali ISO 9001:2015, ISO 14001:2005 e OHSAS 18001:2007, o l’autorizzazione dalla Regione Abruzzo allo stoccaggio, al recupero e/o smaltimento di rifiuti urbani, speciali, pericolosi e non. O ancora, l’inserimento dell’azienda nella “white list” della prefettura di Teramo, con gli altri fornitori, prestatori di servizio ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa.

Nel raccontare i plus aziendali, Mara Panichi, socio e responsabile della gestione ambientale di Ambiente 2000, e Antonio Verticelli, socio e amministratore, hanno rimarcato come lo staff è costantemente aggiornato sugli aspetti normativi e operativi per garantire un’assistenza sempre più mirata ai clienti in tutte le fasi della gestione, sollevandoli dagli aspetti burocratici e dal coordinamento logistico. Inoltre, grazie alla continua collaborazione con soggetti e gruppi di ricerca, Ambiente 2000 è in grado di gestire ogni tipo di problematica implementando lo sviluppo di nuove tecnologie nel settore ambientale, per la gestione dei pannelli fotovoltaici a fine vita o i dispositivi elettronici di identificazione degli animali.

Clicca qui e leggi l’articolo completo.